Shifu (Giorgia Frag martedì, giovedì e venerdì)



Yüklə 189.47 Kb.
səhifə1/3
tarix18.06.2018
ölçüsü189.47 Kb.
  1   2   3

BASILICA S. MARIA ASSUNTA IN CARIGNANO – ORATORIO PARROCCHIALE - GREST dal 5 al 9 SETTEMBRE 2016

Kung Fu Panda: SCOPRI L’INGREDIENTE SEGRETO CHE E’ IN TE!



Personaggi:



  • Shifu (Giorgia Frag. - martedì, giovedì e venerdì): È un panda minore, maestro che segue molto la tradizione e uno dei più famosi maestri di kung fu di tutta la Cina, inflessibile maestro di Po. Sebbene si dimostri spesso duro e severo, Shifu ha in realtà un cuore d'oro e tiene molto ai suoi allievi.



  • Po (Federica - tutti i giorni): È un panda gigante, figlio adottivo di uno spaghettinaro e destinato a seguire il padre nella conduzione del ristorante di famiglia. Appassionato del kung fu e degli eroi di quest'arte del combattimento, inaspettatamente riesce a coronare il suo sogno grazie alle sue doti particolari. Si presenta subito come un personaggio piuttosto maldestro e impacciato, anche se ha un carattere dolce e simpatico.



  • Tigre (Sophia – caposquadra): È una tigre forte e coraggiosa, perfetto esempio di guerriero, che però non crede nelle capacità di Po. Alla fine però, dopo la sconfitta di Tai Lung ad opera di Po, riconosce le doti del panda guerriero e lo rispetta come maestro del kung fu. Il suo stile di combattimento è abbastanza simile allo huquan e inizialmente è la favorita per la conquista della pergamena del drago, grazie alla sua preparazione militare perfetta. Nello spin-off del film, si scoprirà che è cresciuta in orfanotrofio e poi è stata adottata da Shifu. Non è chiaro chi l'abbia abbandonata o il motivo, anche se si può notare in un flashback della serie: due figure incappucciate (sicuramente i genitori) lasciano Tigre in fasce davanti alle porte dell'orfanotrofio. Di loro si possono notare solo i segni della loro pelle: la madre ha il pelo tigrato della figlia, il padre ha le macchie leopardate come quelle di Tai Lung.



  • Tai Lung (Marco - venerdì): È un leopardo delle nevi trovato orfanello da Shifu, da cui è stato cresciuto e allenato come figlio suo. Dimostrò presto un enorme talento per il kung fu e veniva considerato il leggendario guerriero dragone e per questo degno di ricevere la Pergamena del Drago. Il maestro Oogway però si accorse del lato oscuro del guerriero, che voleva la pergamena solo per beneficio personale, e gli negò la pergamena. Infuriato verso Oogway e Shifu, che era stato il primo a convincerlo di essere il leggendario guerriero e non si era accorto della malvagità del suo allievo, perché troppo affezionato a esso, Tai Lung scatenò la sua ira, venendo fermato solo da Oogway (Shifu aveva tentato di opporsi, ma era stato sconfitto perché ancora troppo legato al suo ex-allievo) dopo aver distrutto la valle e tentato di prendere la Pergamena del Drago con la forza. Venne poi rinchiuso in una prigione costruita apposta per lui, dalla quale riuscirà comunque a scappare. Durante la battaglia finale con Po, verrà sconfitto da quest'ultimo grazie alla mossa segreta imparata dal maestro Shifu, per poi polverizzarsi.



  • Mantide (Bea Cantù – caposquadra): È una mantide religiosa che, seppur piccola e veloce, dimostra una forza sorprendente che lo rende capace anche di sostenere un intero ponte con tanto di combattenti al di sopra di esso, dotato di un gran senso dell'umorismo ed esperto di agopuntura, ma odia quando qualcuno gli ricorda la sua dimensione.



  • Vipera (Linda – caposquadra): È una vipera, sensuale e precisa guerriera dall'enorme fascino che per combattere intrappola l'avversario stringendolo e costringendolo a colpirsi da solo o con rapidi movimenti simili a frustate. Nonostante sia così micidiale, nasconde un carattere dolce e civettuolo. È nata senza denti veleniferi e porta sempre due fiori in testa. Nello spin-off del film, si scoprirà che è la figlia del famoso maestro Vipera e che è un'ottima danzatrice col nastro.



  • Gru (Paola – caposquadra): È una gru che preferisce affrontare le situazioni senza combattere, anche grazie alla sua mente fredda. Il suo stile di combattimento non rispecchia quello dello hequan, noto come il "pugilato della Gru" (nel quale le mani vengono usate come becchi) perché i produttori decisero che sarebbe stato troppo violento far combattere Gru con il becco quindi preferirono fargli sviare i movimenti dell'avversario con ampi movimenti delle ali. Nello spin-off del film, si scoprirà che prima di diventare uno dei Cinque Cicloni, faceva il bidello in una famosa scuola di kung fu di cui poi è diventato allievo e che probabilmente ha una cotta per un'allieva di quella stessa scuola, Mei Ling.



  • Oogway (Alessio - martedì e giovedì): È una tartaruga, l'anziano maestro di Shifu, saggio in tutte le sue decisioni, colui che prevede la venuta del nuovo Guerriero Dragone e il ritorno di Tai Lung. Nello spin-off del film, si scoprirà che è stato lui ad insegnare a Scimmia l'arte del kung fu. Morirà per vecchiaia vicino al pesco sacro, dove il suo corpo scomparirà e la sua anima verrà trasportata da alcuni fiori.



  • Ping (Silvia Bisio, lunedì): È un'oca cignoide, padre adottivo di Po. Il carattere ingenuo e gentile lo raffigurano come il perfetto spaghettinaro cinese. Avrà un ruolo fondamentale alla fine del film.



  • Scimmia (Riccardo – caposquadra): È un presbite dorato, ed è il più avvicinabile dei cinque guerrieri. Combatte secondo lo stile houquan, noto infatti come "pugilato della scimmia", ed è l'unico ad utilizzare uno strumento, un bastone. La sua agilità gli consente, inoltre, di spiccare micidiali balzi. Di notte, passa il suo tempo a meditare.

Personaggi minori:

  • Zeng: È il fedele messaggero di Shifu. Lo informerà dell’evasione di prigione di Tai Lung

  • Comandante Vachir: È il custode della prigione in cui è stato rinchiuso Tai Lung.



Elenco iscritti:


1. UH – UH, AH – AH, LE SCIMMIE SALTERINE

2. SHHHHH – LE VIPERE VELENOSE

3. OOOOOH – LE MANTIDI MISTERIOSE

4. GRRR – LE INTREPIDE TIGRI

5. UUUUUUUUUUUUU H: LASSU’, CI SONO LE GRU

Capo squadra - RICCARDO

Capo squadra – LINDA

Capo squadra – BEA CANTU’

Capo squadra – SOPHIA

Capo squadra – PAOLA

nomi bambini



nomi bambini



nomi bambini



nomi bambini




nomi bambini














































































KUNG FU PANDA – SCOPRI L’INGREDIENTE SEGRETO CHE C’E’ IN TE! - GREST PARROCCHIALE –

BASILICA S. MARIA ASSUNTA - CARIGNANO – GENOVA – Dal 5 al 9 Settembre 2016

Lunedì 5 Settembre 2016



SOGNI, BISOGNI E DESIDERI

Il cuoco di Toofu



PROGRAMMA DELLA GIORNATA –

ANIMATORE RESPONSABILE: Silvia Bisio

Accoglienza h 9, Preghiera con Don Mario h 9.10: Segno di croce, Canto.



LETTURA DEL VANGELO: Luca 2,41-50


41 I suoi genitori andavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua.
42 Quando giunse all'età di dodici anni, salirono a Gerusalemme, secondo l'usanza della festa; 43 passati i giorni della festa, mentre tornavano, il bambino Gesù rimase in Gerusalemme all'insaputa dei genitori; 44 i quali, pensando che egli fosse nella comitiva, camminarono una giornata, poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; 45 e, non avendolo trovato, tornarono a Gerusalemme cercandolo. 46 Tre giorni dopo lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri: li ascoltava e faceva loro delle domande; 47 e tutti quelli che l'udivano, si stupivano del suo senno e delle sue risposte. 48 Quando i suoi genitori lo videro, rimasero stupiti; e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io ti cercavamo, stando in gran pena». 49 Ed egli disse loro: «Perché mi cercavate? Non sapevate che io dovevo trovarmi nella casa del Padre mio?» 50 Ed essi non capirono le parole che egli aveva detto loro.

Papa Francesco: “Ci vuole il coraggio per andare controcorrente e Gesù ci dà questo coraggio!”

Il simbolo: Una lente d’ingrandimento: simbolo della ricerca;

L’impegno: conoscere meglio i miei desideri e i miei sogni;

SCENETTA: IL SOGNO DI PO E IL CUOCO DI TOOFU

Personaggi; PO, I 5 EROI, MOSTRO, PADRE DI PO.

Narratore: La leggenda narra di un guerriero leggendario la cui abilità nel kung fu era materia di leggenda. Viaggiava per il paese in cerca di degni antagonisti.

Sullo sfondo il Panda che dorme e sogna.

Arriva un Mostro (un caposquadra): Vedo che ti piace mordere, credo che dovresti mordere la polvere!!!

(il panda sempre sdraiato fa finta di mangiare)

Narratore: il guerriero non disse nulla... aveva la bocca piena, poi inghiottì e poi parlò…

Panda: Basta parlare! Combattiamo! (inizia a combattere sempre da sdraiato)

Narratore: era così micidiale che i suoi nemici venivano accecati dall’abbaglio di tanta miticità

Tutti (gli altri 4 capisquadra): è troppo mitico!! È fantastico!!! Come possiamo ripagarti??

Panda (sempre da sdraiato si gira verso il pubblico): Non c’è prezzo per tanta miticità!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Neppure per l’attraenza!

Narratore: ma lo spaparanzo doveva attendere perché quando affronti dieci mila demoni o anche un solo mostro, c’è una sola cosa che conta ossia……

(fine del sogno)

Padre: alzati farai tardi a lavoro!!!

(il panda si sveglia e cade dal letto e fa movimenti strani e rumorosi per cercare di alzarsi)

Padre: che stai facendo di sopra????

Panda: niente! (Poi voltandosi verso delle foto che raffigurano i 5 guerrieri e facendo mosse kunfuiche) Scimmia mantide vipera, tigre.

Padre: muoviti sei in ritardo.

Panda: Arrivo (rotola giù in cucina) scusa papà!

Papà: Le scuse non cuociono gli spaghetti, che cosa facevi di sopra... quante rumore!

Panda: niente un sogno pazzo!

Padre: cosa stavi sognando?!

Panda: (un po’ sconsolato) mmmmm, spaghetti!

Padre: davvero stavi sognando gli spaghetti?

Panda: e cos’altro potrei sognare?

Padre: giorno felice finalmente mio figlio sogna gli spaghetti!!!!!!!!!!!!!!!Non sai quanto tempo ho aspettato questo momento! Questo è un segno… tu sei quasi pronto per sapere l’ingrediente segreto della mia zuppa dell’ingrediente segreto! E dopo adempirai al tuo destino ed erediterai il ristorante come io lo ereditato da mio padre e mio padre dal padre di mio padre…

Panda: ma era solo un sogno?!

Padre: ma era IL SOGNO…noi siamo spaghettinari, il brodo ci scorre nelle vene.

Panda: ma papà, ma tu non hai mai desiderato fare qualcos’altro?

Padre: veramente quando ero giovane e pazzerello pensavo di scappare di casa e imparare a preparare il Tofu.

Panda: perché non l’hai fatto?

Padre: perché era un sogno stupido! Te lo immagini …io che faccio il tofu! Ognuno ha il suo posto nel mondo e il mio è qui! E il tuo è….

Panda: lo so è qui!

Padre: NO!!! E’ ai tavoli 5, 7 e 12 .. servizio con un sorriso!!!



Spiegazione delle regole del GREST e al termine i personaggi ci dividono nelle squadre (chiamate dai capisquadra SOPHIA, LINDA, BEA CANTU’, RICCARDO e PAOLA travestiti dai 5 cicloni):

1. GRRR – LE INTREPIDE TIGRI

2. SHHHHH – LE VIPERE VELENOSE

3. OOOOOH – LE MANTIDI MISTERIOSE

4. UH – UH, AH – AH, LE SCIMMIE SALTERINE

5. UUUUUUUUUUUUU H: LASSU’, CI SONO LE GRU



ATTIVITA’: GRANDE GIOCO DELL’ACCOGLIENZA

(gioco + catechesi al suo interno):



Il gioco si compone di 5 luoghi: I 5 luoghi sono tratti dalla Storia di KUNG FU PANDA e verranno visitati dalle 5 squadre, che prima faranno IL BUNS & IL GIOCO (15 minuti circa). Terminati quelli, l’animatore farà la CATECHESI alla squadra (15 min. circa) e poi la manderà alla tappa successiva.

AMBIENTAZIONE: PASSEGGIANDO TRA LE BANCARELLE del mercato, PO e i suoi amici incontrano tanti venditori di…

1 – la bottega dei vestiti – TEMA: il DESIDERIO DI APPARIRE BELLI E l’ESSERE BELLI:

(GIOCO DA FARE SUL TERRAZZO)

 IL BUNS: CAMALULU

 IL GIOCO: CORRI, VALIGIA, CORRI!

MATERIALE: una valigia con vari indumenti e accessori e una vuota.

Ogni squadra avrà una valigia da raggiungere colma di vestiti e di accessori; i componenti dovranno correre uno per volta e prendere un indumento ciascuno: uno per volta, prendono l’indumento, lo provano nel camerino, lo indossano, corrono ritornando al punto di partenza con l’indumento indosso; lì il concorrente si toglie l’indumento e tocca la mano del compagno che a sua volta parte per prendere un altro vestito, sino ad arrivare ad avere la valigia vuota. Vince chi per primo ha accumulato tutti i vestiti nella propria valigia.




Dostları ilə paylaş:
  1   2   3


Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©genderi.org 2017
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə