Concetti di base dell’ict modulo 1 ecdl



Yüklə 445 b.
tarix03.05.2018
ölçüsü445 b.
#41317


Concetti di base dell’ICT

  • Modulo 1 ECDL


Argomenti

  • Concetti generali

  • L’hardware del computer

  • Il software

  • Le reti informatiche

  • Il computer nella vita di ogni giorno

  • Salute, sicurezza e ambiente

  • Sicurezza

  • Diritto d’autore e aspetti giuridici



I.C.T. (Information and communication technology)



Pregi e difetti del computer

  • Versatilità

  • Rapidità

  • Precisione

  • Capacità di esecuzione di lavori ripetitivi

  • Capacità di gestione di grandi quantità di dati

  • Capacità di integrare dati provenienti da fonti diverse

  • Possibilità di memorizzare dati per lunghi periodi di tempo



Compiti per i quali il computer può sostituire integralmente l’uomo

  • Automazione delle linee di produzione

  • Controllo e gestione di strumenti di laboratorio

  • Controllo degli accessi ad aree riservate

  • Gestione di centrali telefoniche

  • Monitoraggio ambientale

  • Monitoraggio di situazioni critiche (sale di terapia intensiva, di parametri ambientali, ...)



Componenti di un sistema informatico



L’hardware



I Personal Computer (PC)



Mainframe e minicomputer

  • Grandi dimensioni

  • Elevata potenza

  • Molto costosi e sofisticati





Computer di recente introduzione

  • Computer da tavolo con aspetto e dimensioni di un PC

  • Elevate potenze di calcolo e prestazioni grafiche

  • Utilizzate da grafici e progettisti



Riepilogo sui tipi di computer



L’idea del computer



Modello logico di un computer (Von Neumann)



Modello logico di un computer (Von Neumann)



Il processore (CPU)



Processori sul mercato



Prestazioni del processore



La memoria centrale

  • È detta anche RAM (Random Access Memory – Memoria ad accesso casuale o diretto)

  • È una memoria veloce

  • È volatile o temporanea (quando si spegne il computer il suo contenuto viene cancellato)



La scheda madre (Motherboard)

  • Processore

  • RAM

  • ROM-BIOS

  • Porte

  • Connettori del bus



La memoria ROM

  • È una memoria a sola lettura (ROM = Read Only Memory)

  • È una memoria veloce

  • Contiene il BIOS (Basic Input Output System), che gestisce le funzioni di I/O

  • È una memoria permanente (il contenuto non si cancella quando il computer viene spento)



Le porte

  • Seriale (COM1 e COM2, usate per mouse, modem, …)

  • Parallela (LPT1 e LPT2, usate per le stampanti)

  • PS/2 (tastiera e mouse)

  • USB (Universal Serial Bus, numerose tipi di periferiche)

  • Firewire (periferiche particolarmente veloci e sofisticate)

  • IrDA (Infrared Data Association)

  • SCSI (Small Computer System Interface)



Connettori del bus

  • ISA (Industry Standard Architecture – standard vecchio e lento)

  • PCI (Peripheral Connector Interface - usato per la maggior parte delle schede interne)

  • AGP (Advanced Graphics Peripheral – usato per la scheda video)



Tastiera



Mouse



Scanner



Altri dispositivi di input

  • Microfono (usato per registrare suoni, impartire comandi vocali, creare testi tramite dettatura, …)

  • Fotocamera digitale (macchina fotografica digitale)

  • Webcam (piccola telecamera)

  • Lettore di codici a barre (o penna ottica)

  • Joystick (usato nei giochi per muoversi ed effettuare delle azioni)

  • Tavoletta grafica (usata per produrre disegni da memorizzare o elaborare a computer)



Monitor (o schermo video o display)



Parametri dei monitor

  • Dimensione, espressa in pollici e misurata lungo la diagonale

  • Risoluzione (quantità di punti in cui è suddiviso lo schermo, es. 1024x768), misurata in pixel (picture element)

  • Gamma dei colori rappresentabili

  • Frequenza di scansione dell’immagine (numero di volte al secondo in cui l’immagine viene rinnovata), misurata in hertz



Stampante



Altri dispositivi di output

  • Altoparlanti e cuffie (consentono di riprodurre suoni)

  • Plotter (dispositivo per disegno tecnico, costituito da penne di diversi colori che vengono pilotate dal computer per comporre disegni su un foglio di carta)

  • Sintetizzatori vocali (consentono di riprodurre la voce umana per la lettura di testi)



Dispositivi di input e output

  • Touchscreen: schermo sensibile al tatto, utilizzato per inviare informazioni o comandi

  • Modem: dispositivo utilizzato per la connessione ad Internet tramite linea telefonica



Dispositivi di memoria



Unità di misura della capacità di memoria



Bit e byte



Multipli del byte



L’hard disk (o disco fisso o rigido)

  • È il dispositivo di memoria più capiente (decine o centinaia di GB)

  • È il dispositivo di memoria di massa più veloce. Le prestazioni dipendono dal tempo medio di accesso, espresso in millisecondi(ms.) e dalla velocità di rotazione, espressa in giri al minuto (rpm = rotation per minute)

  • È presente su ogni computer, si trova all’interno dell’unità centrale e non è estraibile (per questo è detto disco fisso)



Il floppy disk

  • Supporto rimovibile di capacità limitata (1,44 MB)

  • Viene letto e scritto tramite un apposito drive (lettore) presente su tutti i computer

  • Utilizzato per il trasferimento di file di piccole dimensioni



Zip disk

  • Dischi magnetici rimovibili simili a floppy disk

  • Capacità: da 100 MB a 2 GB

  • Utilizzati tramite apposito lettore, generalmente non presente

  • Utilizzati per trasferimento e backup (copie di sicurezza dei dati)



Supporti ottici

  • 2 tipi principali: CD (Compact Disk) e DVD (Digital Versatile Disk)

  • Vengono letti da appositi lettori e scritti da masterizzatori, con una tecnologia che fa uso del laser

  • Capacità: 650-700 MB per i CD e 4,7-17 GB per i DVD



I nastri (Data Cartridge)

  • Cartucce simili a videocassette

  • I dati sono registrati uno di seguito all’altro, in modo sequenziale

  • È il dispositivo di memoria più lento, proprio a causa dell’accesso sequenziale

  • Sono utilizzati per il backup dei dati



Riepilogo memorie



Prestazioni (e qualità) di un PC



Il software



Funzione del software





Il Sistema Operativo (S.O.)

  • È il più importante tra i software di base

  • È indispensabile per il funzionamento della macchina

  • Viene caricato in memoria centrale all’accensione del computer



Compiti del S.O.

  • Gestire e controllare le risorse HW e SW del computer



Interfacce utente



L’interfaccia a caratteri



L’interfaccia grafica



Sistemi operativi

  • MS DOS

  • MS Windows (95, 98, ME, NT, 2000, XP)

  • Unix

  • Linux

  • Mac OS



Il SW applicativo



Alcuni esempi di applicazioni



Sviluppo del SW



Le reti informatiche



Vantaggi della connessione

  • Comunicazione personale/aziendale.

  • Condivisione risorse HW.

  • Condivisione di dati (archivi, file, cartelle, …).



Collegamenti P2P e reti



Tipi di rete



Le LAN

  • Connettono apparecchiature su brevi distanze (all’interno di un edificio o tra edifici adiacenti).

  • Utilizzano cavi e hardware dedicati.

  • Velocità di comunicazione tipica: 100 Mbps.



MAN e WAN

  • Connettono computer e reti locali distanti, su territorio cittadino (MAN), nazionale o continentale (WAN).

  • Composte da grandi linee di comunicazione che connettono un vasto territorio (rete telefonica, rete ISDN, …).

  • Velocità di comunicazione inferiori a quelle delle LAN.



La linea telefonica

  • È indicata con la sigla PSTN (Public Switched Telephone Network)

  • È di tipo analogico (il segnale può assumere tutti i livelli di tensione compresi tra un minimo e un massimo) e a commutazione di circuito

  • Occorre che sul computer sia presente un modem (modulatore/demodulatore) per il collegamento

  • Bassa velocità di trasmissione (max 56 Kbps)

  • È possibile raggiungere velocità superiori grazie alla tecnologia ADSL (Asymmetrical Digital Subscriber Line)



La linea ISDN (Integrated Service Digital Network)

  • È una linea digitale (il segnale può assumere due livelli di tensione corrispondenti ai bit 0 e 1)

  • Occorre che sul computer sia presente un adattatore per il collegamento

  • Consente velocità superiori rispetto alla linea telefonica (300 Kbps)



Internet

  • È un collegamento tra le reti di tutto il mondo (la rete delle reti)

  • È l’erede della rete ARPANET, creata negli USA negli anni ‘60

  • Le regole di comunicazione sono definite dal protocollo TCP/IP (Trasmission Control Protocol / Internet Protocol)



Intranet

  • Rete interna ad una azienda (locale) che utilizza il protocollo TCP/IP per la comunicazione

  • Le informazioni non sono accessibili all’esterno, neppure se la rete è connessa ad Internet

  • Consente ai dipendenti di un’azienda di accedere alla rete aziendale anche da postazioni remote.



Extranet

  • È una rete aziendale aperta all’esterno (ma solo a coloro che sono autorizzati all’accesso), che usa il protocollo TCP/IP per la comunicazione

  • È tipicamente utilizzata da clienti e/o fornitori per effettuare transazioni

  • Non è liberamente accessibile dall’esterno, neppure se collegata ad Internet



Il World Wide Web (WWW)

  • È un servizio di collegamento a dei nodi (siti) per ottenere informazioni e servizi

  • È costituito da un gran numero di schermate o documenti (pagine web), che contengono collegamenti ad altre pagine

  • Le pagine vengono composte tramite il linguaggio HTML (Hyper Text Markup Language), e sono “navigabili” tramite appositi programmi detti browser



La posta elettronica (e-mail)

  • Servizio di trasmissione di messaggi

  • Consente una comunicazione molto veloce tramite messaggi di testo

  • Consente di inviare qualsiasi tipo di informazione (testo, immagini, suoni, sequenze filmate, …) memorizzata su un computer

  • Per usufruirne bisogna avere una casella di posta elettronica



Servizi su Internet



Il computer nella vita di ogni giorno



In azienda o ufficio



In fabbrica

  • CAD (Computer Aided Design – progettazione assistita): realizzazione di progetti tramite appositi programmi

  • CAM (Computer Aided Manufacturing): controllo e automazione delle linee di produzione

  • Gestione delle scorte



Nell’istruzione

  • CBT (Computer Based Training – sistemi di apprendimento o autoistruzione tramite computer): formazione su misura, in base alle proprie esigenze, conoscenze e ritmi

  • Distance-learning (Istruzione o formazione a distanza): corsi di formazione fruibili tramite Internet



Nella sanità



Salute, sicurezza e ambiente



Regole di ergonomia (studio degli ambienti di lavoro)

  • Tavolo alla giusta altezza e con piano antiriflesso

  • Sedia stabile, regolabile in altezza, con schienale regolabile, e con braccioli

  • Tastiera ergonomica, posizionata davanti al monitor

  • Schermo antiriflesso di buona qualità

  • Illuminazione della stanza non forte di direzione tale da non creare riflessi sul monitor



Posizione dell’utente davanti al computer

  • Schiena eretta

  • Gomiti piegati a circa 90°

  • Distanza dal monitor di circa 50-60 cm.

  • Sguardo puntato orizzontalmente a circa metà dell’altezza del monitor

  • Piedi leggermente sollevati da terra



Problemi di salute connessi all’uso del computer

  • Dolori alla schiena per aver assunto posizioni non corrette sul posto di lavoro

  • Affaticamento della vista

  • Dolori muscolari alle braccia e alle mani stanchezza

  • Emicrania

  • Tunnel carpale (infiammazione dei tendini di mani e polsi)



Sicurezza degli apparecchi

  • Buono stato di spine e prese elettriche

  • Non usare prese multiple, ma prese in grado di evitare sbalzi di tensione

  • Corretta distribuzione dei cavi di collegamento

  • Apparecchi lontano da fonti di calore e umidità



Precauzioni per l’ambiente

  • Scegliere apparecchi con circuiti a basso consumo

  • Usare monitor con autospegnimento e le funzioni di basso consumo del computer

  • Non disperdere le cartucce delle stampanti, ma smaltirle tramite centri specializzati

  • Preferire l’archiviazione elettronica, evitando il consumo di carta



Sicurezza



Problemi legati alla sicurezza dei dati

  • Accessi non autorizzati

  • Perdite accidentali

  • Sabotaggi



Possibili cause di danni ai dati

  • Danni ai supporti che li memorizzano (per smagnetizzazioni, sovratensioni, …)

  • Cancellazioni erronee

  • Sabotaggio da parte di malintenzionati (hacker, o pirati informatici)

  • Virus



Backup dei dati

  • Copie di sicurezza effettuate su supporti rimovibili

  • Deve essere effettuato periodicamente

  • I supporti devono essere tenuti al sicuro da agenti dannosi (polvere, calore, …), furti (possibilmente in cassaforte) e intrusioni (tramite password d’accesso)



I firewall

  • Sistemi software, o hardware e software, in grado di controllare le trasmissioni tra una rete aziendale e le reti esterne (o Internet)

  • Usati per proteggere computer e reti da accessi non autorizzati da parte di malintenzionati



I virus

  • Frammenti di codice estraneo ai programmi, capace di replicarsi e di infettare altri programmi

  • Scritti da programmatori malintenzionati o “in vena di scherzi”

  • Spesso contengono istruzioni dannose



Possibili danni provocati da un virus

  • Cancellazione di file

  • Danneggiamento di programmi, compreso il sistema operativo

  • Formattazione del disco rigido

  • Effetti grafici indesiderati

  • Rallentamento dell’elaborazione



Gli antivirus

  • Programmi in grado di riconoscere ed eliminare un virus (disinfettare)

  • Possono essere utilizzati in fase di prevenzione, per evitare l’infezione

  • Devono essere continuamente aggiornati per essere efficaci contro i nuovi virus



Diritti d’autore e aspetti giuridici



Il copyright (diritto di copia)

  • Leggi che tutelano i diritti d’autore delle opere d’ingegno (testi, musica, software, …)

  • In Italia la tutela dei diritti d’autore è affidata alla SIAE (Società Italiana Autori ed Editori)



Reati sul software

  • Installare un software su più di un computer

  • Cedere a terzi, anche a titolo gratuito, una copia di un software

  • Detenere una copia illegale di un software

  • Scambiare o scaricare attraverso Internet software o materiale per il quale non si ha l’autorizzazione legale al possesso

  • Modificare il software



Licenze sul SW



Privacy

  • Diritto di ogni individuo alla riservatezza dei propri dati personali

  • Regolato in Italia dalla legge 675/96



Norme per tutelare la riservatezza

  • Impostare una password d’accesso ad un computer (BIOS, ID utente per il sistema operativo, …) su cui sono presenti dei dati riservati

  • Conservare in cassaforte eventuali copie dei dati stampate o registrate

  • Non cedere a terzi copie dei dati senza il consenso degli interessati

  • Installare un antivirus e aggiornarlo frequentemente



Kataloq: appunti

Yüklə 445 b.

Dostları ilə paylaş:




Verilənlər bazası müəlliflik hüququ ilə müdafiə olunur ©genderi.org 2023
rəhbərliyinə müraciət

    Ana səhifə